Dopo vari passaggi e consultazioni che si protraggono ormai dalle settimane successive al voto, oggi il presidente Mattarella darà un nuovo incarico.

E’ probabile, se non addirittura certo, che il nuovo mandato esplorativo verrà consegnato a Roberto Fico.

Quali sono le prospettive

Sicuramente questi ultimi giorni successivi al flop anche da parte del Presidente del Senato Maria Casellati, non sono stati facili.

Mattarella pensava di riuscire a mettere d’accordo le parti sicuramente in un tempo minore.

Il Presidente aveva riposto la massima fiducia in Maria Casellati che, però, si è dovuta arrendere all’incomunicabilità delle parti in gioco.

Elementi di novità all’interno degli schieramenti paiono non esserci.

Il Movimento 5 Stelle pare essere completamente fermo sulle sue posizioni e voler collaborare solo con la Lega ma non con Forza Italia.

Dall’altro lato, Matteo Salvini, si trova con le mani legate dallo schieramento di Silvio Berlusconi che sul Movimento 5 Stelle ha messo il veto.

Le possibilità di Roberto Fico

Nelle intenzioni di Mattarella c’è probabilmente la volontà di seguire un’altra strada.

La possibilità di un governo 5 stelle-Centrodestra pare essere tramontata definitivamente e Mattarella sa che forse l’unica possibilità è un’intesa con il PD.

A meno che Salvini non riesca definitivamente a divincolarsi da Forza Italia e da Silvio Berlusconi, ammesso che voglia farlo, l’unica speranza è riposta nel PD.

All’interno del PD convivono però due fazioni opposte che se da un lato non vogliono allearsi e formare un governo, dall’altro vogliono assumersi le proprie responsabilità.

Sicuramente l’alleanza con il PD sarà l’ultima possibilità a cui potrà pensare Fico che, invece, spera ancora in un potenziale governo Salvini-Di Maio con la messa da parte di Berlusconi.

Sicuramente gli avvenimenti degli ultimi giorni con la sentenza Stato-Mafia può fornire a Salvini l’alibi giusto per abbandonare Silvio Berlusconi.

Se questo sia nelle intenzioni del leader del carroccio non è dato sapere anche se, sicuramente, Berlusconi non ha fatto nulla per sostenere Salvini nella formazione di un governo.

Oggi potrebbe essere la giornata risolutiva per la formazione del governo oppure l’ennesima sconfitta che, a questo punto, porterebbe ad una nuova elezione.