L’Italia non ha certo bisogno di sponsorizzazioni quando si parla di bellezze storico, artistiche e naturalistiche, poichè ne possiede davvero molte.  Tuttavia non sempre però si riesce a sfruttare appieno il patrimonio italiano e quindi a renderlo anche appetibile per i visitatori esteri. Molti però sono i riconoscimenti che arrivano anche dai più importanti giornali internazionali che riguardano la nostra penisola. L’ultimo in ordine di tempo a sponsorizzare l’Italia e in particolar modo la regione Sicilia, il Molise e la città di Urbino, è niente meno che il New York Times.

L’elogio dell’Italia del New York Times

A elogiare la nostra penisola e in particolar modo a segnalare alcune mete turistiche che devono essere riscoperte, è l’importantissima testata americana del New York Times.

Secondo il giornale infatti, tra le mete da visitare nel 2020 dovrebbero essere incluse la regione Sicilia, il Molise e la città di Urbino.  Molti hanno trovato curiosa la presenza del Molise che spesso viene mistrattato perché regione molto piccola e talvolta addirittura definita “inesistente” anche se in realtà è tutto il contrario.

Il New York Times sottolinea quanto invece il Molise sia ricco di importanza a livello storico con le sue aree archeologiche e a livello naturalistico con le sue meravigliose colline e i suoi paesini arroccati tutti da visitare.

La città di Urbino è stata inserita anche lei come una delle mete molto importanti da visitare in Italia. Molto importanti sono le sue bellezze storico-artistiche e la culturali. Quest’anno, inoltre, si festeggiano i 500 anni del pittore Raffaello e quindi si ha un’ulteriore occasione di visita.  Talvolta essa viene lasciata da parte per città altrettanto belle e importanti ma forse più conosciute, almeno all’estero. L’intento è stato infatti quello di proporre mete nuove e diverse che lo straniero magari non conosce e che potrà avere la possibilità di visitare e apprezzare.

È stata poi menzionata la Regione Sicilia. La menzione c’è stata non solo più dal punto di vista naturalistico e storico-artistico ma anche e soprattutto per il suo nuovo slancio economico ed ecosostenibile.

Nuova Sicilia ecosostenibile

Il New York Times in particolar modo cita un’applicazione che ha messo a disposizione la regione Sicilia EtnAmbiente. Questa applicazione permette anche di fotografare e individuare le zone più inquinate nei pressi del vulcano Etna.  In questo modo è possibile sapere se c’è qualche incivile che lascia della spazzatura e quando in cui è necessario intervenire. Inoltre una particolare menzione è stata fatta per la Food Heritage Association. Questa è l’associazione che ha il compito di esportare in tutto il mondo far conoscere le bontà enogastronomiche della Regione Sicilia.

Tutto questo di certo senza dimenticare le bellezze sia storico-artistiche che anche naturalistiche come il mare e i vulcani. Il New York Times ha sottolineato in modo molto preciso queste mete. Inoltre ha anche rimproverato i suoi lettori dicendo “Ma davvero non le conoscete?” sia per quanto riguarda la Sicilia che Urbino che il Molise, proprio per sottolineare quanto invece queste mete siano importanti da visitare.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]