Nella giornata di ieri è stata finalmente esposta e inaugurata la nave romana di Marausa e celebrato il ricordo di Sebastiano Tusa. La nave scoperta al largo della Costa nel 1999 è stata portata alla luce nel 2011 dopo un lunghissimo lavoro fatto da archeologi e subacquei che hanno lavorato per ricostruirla come la vediamo oggi. Essa è stata dedicata proprio al direttore dei lavori che avrebbe tanto voluto vedere quest’opera dove si trova oggi nel museo. E’ stato infatti proprio Sebastiano Tusa, archeologo, che ha dedicato la sua intera esistenza allo studio non solo della sua terra ma dell’Archeologia e della storia di essa.

L’inaugurazione della nave romana in Sicilia

All’inaugurazione erano presenti diverse autorità e in particolar modo l’onorevole Nello Musumeci, Presidente della Regione Sicilia. Musumeci ha sottolineato l’importanza di ciò che è stato fatto da Sebastiano Tusa e dell’apertura di questo museo con questa meravigliosa nave romana molto importante. Musumeci ne ha approfittato per spiegare quanto sia importante il recupero, l’archeologia e soprattutto la valorizzazione del nostro patrimonio; in particolar modo del patrimonio siciliano.

La regione Sicilia sta vivendo un periodo davvero difficoltoso, il più difficile degli ultimi 70 anni, ha continuato Musumeci e quindi è necessario fare di tutto e lavorare duramente per riportarla agli splendori di un tempo. È importante valorizzarla da ogni punto di vista e per farlo è necessario lavorare sul territorio anche e soprattutto per i turisti che sono coloro che possono davvero dare uno slancio ad un’economia purtroppo stagnante.

Le parole di Musumeci

L’onorevole Musumeci ha sottolineato quanto sia importante intervenire sul territorio a livello di strutture, di segnaletica e di offerta nei confronti del turista. Importantissimo è lavorare sull’accoglienza e sulla diffusione capillare di ciò che questa regione può dare a tutti i livelli per far sì che l’economia riprenda e che la Sicilia davvero riesca a valorizzare il suo infinito patrimonio.
Il governatore della Regione Sicilia ha parlato inoltre del fatto che si trova all’ultimo posto come indice di gradimento in Italia.

Egli ha detto che si impegnerà a fondo per lavorare e per migliorare questa posizione. È stato inoltre sottolineata l’importanza di questi luoghi d’arte, dei musei; e il fatto che non ci si deve limitare a leggere l’arte come un qualcosa di chiuso all’interno di un museo. Questo perchè tutto è arte e tutto deve essere valorizzato e non solamente quello.

Adesso è di certo possibile farlo con questo reperto studiato riportato alla luce da Tusa. Ora è possibile ammirare la nave Marausa in tutta la sua magnificenza. Questo però è solo un piccolo passo per la Sicilia. Lavorare è fondamentale per ricominciare non solo a migliorarsi ma soprattutto ad avere fiducia nelle proprie capacità, per uscire ad uscire da questo terribile periodo di crisi. Crisi che purtroppo ha coinvolto non solo lei ma tutta l’Italia, l’Europa e il mondo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]