Come ogni anno le analisi dei dati che riguardano il lavoro in Italia sono impietose. La crescita è davvero molto bassa in tutte le regioni e l’occupazione è un problema sociale gravissimo a cui non si riesce a far fronte. Problema che, inoltre, provoca l’abbandono dei territori da parte dei giovani che preferiscono cercare fortuna altrove, andando ad impoverire progressivamente i nostri luoghi. Uno dei casi più problematici da questo punto di vista è rappresentato proprio dalla Sicilia dove l’occupazione è sempre più bassa e lo spopolamento sempre maggiore.

La non crescita della Sicilia

Se ci si fermasse ai soli dati di crescita dei vari settori, si nota fin da subito come nel 2018, il Pil della regione Sicilia sia cresciuto dello 0.5% rispetto al 2017 dove c’era stata una decrescita del -0.3%. La ripresa è soprattutto dovuta a due settori in particolare, quello delle costruzioni e in generale l’industria.  A cedere e a segnare un negativissimo record è invece l’agricoltura. Quest’ultima fa registrare uno -4.2% ed è in picchiata rispetto all’anno precedente.

Questa analisi è decisamente impietosa e mette ancora una volta di fronte a problemi davvero molto seri l’Italia e in particolar modo la regione Sicilia. Regione che ha moltissime risorse e che davvero potrebbe crescere e che invece sta andando incontro progressivamente a sempre più problemi. Problemi che evidenziano i limiti di questa realtà che non presenta ne crescita ne sviluppo e che viene fuggita da sempre più persone.

La fuga dei giovani dalla regione

Secondo l’analisi dei dati, saranno oltre un milione i residenti in Sicilia che decideranno di abbandonare la regione per andare a cercare lavoro altrove. Lo spopolamento è un problema sempre più grave ma inesorabile. Sempre di più sono le persone che decidono di andare altrove per cercare lavoro e avere condizioni di vita migliori.

Un circolo vizioso che, non solo non tende a fermarsi, ma non farà che impoverire ancora di più i territori. L’abbandono da parte di molti, significa un progressivo calo delle risorse e anche dell’appeal della regione sui visitatori. La mancanza di lavoro e lo spopolamento vanno ad indebolire tutti i settori e a perdere quelli già in crisi.

Molto spesso chi abbandona la Sicilia, inoltre, non decide di spostarsi nel nord del paese ma proprio di andare all’estero. E’ di certo l’estero e i paesi del nord Europa che vengono scelti da moltissimi per cercare fortuna e costruirsi un futuro più roseo rispetto a quello che potrebbero avere qui. Sicuramente l’economia dei paesi del nord è un’economia più fiorente e che sembra dare ancora opportunità importanti a chi ha voglia di fare. Quello che, purtroppo, non sembra fare la nostra economia. Quello che manca, infatti, non è solo il lavoro, ma la vera e propria prospettiva di una vita migliore e di vedere i propri sforzi ripagati.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]