I simboli della vita sono rappresentazioni grafiche che provengono da diverse culture e religioni.
Pur arrivando da periodi storici e scuole diverse, hanno la capacità di trasmettere gli stessi valori spirituali. L’esattezza matematica con la quale sono realizzati è detta “geometrica sacra” che incarna il concetto armonico dell’universo. La grafica è diversa, ma i valori sono gli stessi.
Questi simboli infatti sono sempre positivi e rappresentano l’universalità che lega esseri umani e ambiente.

Il Pentacolo

Il pentacolo è un pentagramma (stella a 5 punte) inscritto in un cerchio.
E’ un simbolo esoterico, che si ritrova nella cultura pagana e che proviene dalla scuola pitagorica.
Le punte della stella si riferiscono ai quattro elementi: fuoco aria acqua e terra.
Il vertice sta a significare che lo spirito domina la materia. Il cerchio in cui è iscritto non è niente altro che la qualità del Mago, che riesce a controllare tutti e 5.

Il fiore della vita

Questo simbolo ha origini storiche indefinite, poiché si può trovare sia nella nostra cultura etrusca, che in quella indiana ed egizia.
Questa geometria particolare è costituita da una sfera al cui interno sono disegnati più di 30 cerchi con una simmetria esagonale. La cornice che lo racchiude è disegnata da 60 triangoli.
La sua rappresentazione simboleggia tutto ciò di cui è fatta la materia.
Le sue trame si ritrovano infatti nei fiori, nei fiocchi di neve e nelle molecole.
Questa sfera dunque significa il Tutto.

L’albero della vita

Di sicura derivazione celtica (molto simile il culto dell’Yygdrasil), è presente anche nella cultura Sumera.
E’ il disegno di un albero circolare con radici e rami uniti. All’interno ci sono diversi simboli e forme geometriche che non è facile cogliere a vista d’occhio.
E’ la figura che spiega la ciclicità della vita. Il suo tronco è l’uomo, l’unione tra la terra e l’universo.

Yin Yang

Questa rappresentazione grafica è tra le più famose che conosciamo.
Di origine cinese, è stato creato come simbolo di equilibrio. Ispirato al giorno e alla notte, che si compenetrano e sono necessari alla vita come il bene e il male.
La sfera infatti è divisa da una linea ad S con un alto bianco e uno nero. In ogni lato è presente un piccolo cerchio di colore opposto.

Ankh

Diffusissimo in Egitto, soprattutto per quanto riguarda l’arte funeraria.
E’ formato da un cerchio e un Tao. Anche questo simbolo è ritrovabile in natura, per esempio nel nostro sistema arterioso, nel Circolo di Willis, alla base del cranio.
La chiave dell’Ankh sta a significare un augurio di Vita, Salute e Prosperità.

Sri Yantra

Fa parte della cultura indiana, i primi disegni risalgono a più di 2500 anni fa.
Fa parte della categoria dei mandala.
Sono 9 triangoli all’interno di un cerchio: 5 verso il basso e 4 verso l’alto.
Il cerchio spesso è ornato da corone di petali di Loto.
Quel che troviamo nel centro, il “Bindu” è la rappresentazione della creazione dell’Universo.
Viene impresso per favorire la crescita spirituale e materiale.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]