Con l’aumento e la diffusione di contenuti digitali e soprattutto della possibilità di connessione,  il rischio di vedersi clonare la propria identità e rubare i dati sensibili è purtroppo molto concreto. Che sia a scopo di estorsione da al proprio conto corrente, o per utilizzare i dati per effettuare operazioni illecite, i sistemi di sicurezza digitali sono in continuo monitoraggio. Per questo è importante continuare a migliorarli per lavorare e operare sempre nella massima sicurezza. Anche in caso di iscrizioni pubbliche, magari a qualche concorso, spesso è richiesta l’Identità Digitale, ovvero il riconoscimento digitale della persona fisica che compie l’azione. Questo servizio è offerto ad esempio da poste Italiane dove è possibile effettuare lo SPID.

Cos’è lo SPID

Quando parliamo di SPID parliamo della creazione dell’Identità Digitale presso le Poste Italiane. L’Identità Digitale è molto importante per poter effettuare operazioni di un certo tipo semplicemente online, avendo la garanzia di essere effettivamente noi ad eseguirle.Talvolta i sistemi rifiutano alcune operazioni, s non in presenza. In alternativa è possibile richiedere questo servizio online a posteriori, dopo aver certificato la propria persona presso l’ente di interesse.

Facendo queste operazioni sono state introdotte inoltre, dei riconoscimenti digitali elettronici, in grado di essere gestiti a distanza in totale sicurezza. Un esempio è la richiesta della carta di credito presso la propria banca, che ora ha la necessità di una serie di firme digitali eseguite in presenza dell’operatore, per far si che l’identità sia verificata. Questo è un servizio molto importante anche fornito dalle Poste Italiane.

Come si accede al servizio di Poste Italiane

Per eseguire la procedura è molto semplice. Occorre semplicemente recarsi sul sito delle Poste Italiane e cercare alla voce SPID, Identità Digitale. A questo punto ci si trova di fronte a due possibilità, in base ai dati di cui si è in possesso.

Se qualcuno è già in possesso della Firma Digitale, come ad esempio un libero professionista che ha bisogno di una certificazione per rilasciare qualche documento, allora si parte avvantaggiati e si può concludere la pratica in breve tempo.Si sceglie la tipologia di compilazione e identificazione che porta la dicitura Firma Digitale e si seguono le indicazioni.

In questo modo occorrerà semplicemente verificare le informazioni da parte del sistema e poi tutto dovrebbe andare a buon fine e l’Identità Digitale verrà creata.Nel caso in cui, invece, non si è in possesso di Firma Digitale, allora è necessario eseguire la registrazione, ma utilizzando un documento. Si può scegliere tra carta di identità, passaporto, patente.

Anche in questo caso occorrerà compilare il form del documento per intero. A quel punto, una volta compilato, arriverà una mail che confermerà la registrazione. A partire da due ore dopo la ricezione della mail ed entro 30 giorni, sarà necessario recarsi presso l’ufficio postale, muniti di documenti di identità, per poter effettuare il riconoscimento di persona e avere la propria Identità Digitale.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]