Anche quest’anno la stagione teatrale a Marsala non sta riscontrando il successo sperato e non sta riportando nelle casse del comune una somma in grado di poter pensare ad uno sviluppo positivo della vicenda.

A differenza dello scorso anno, questa seconda stagione, non veniva interamente sovvenzionata dal comune ma avrebbe goduto anche di sovvenzioni da parte degli sponsor che avrebbero dovuto donare nuova linfa vitale al progetto.Il sindaco Alberto Di Girolamo aveva dichiarato di voler ottimizzare tutte le risorse a propria disposizione per promuovere questo evento ma purtroppo per quanto riguarda la pubblicità per questi eventi è stato esattamente il contrario.

Le scelte per le locandine e per la pubblicità dell’evento online sono state deludenti e inappropriate e non sono state scelte le giuste soluzioni.Non ci si è affidati a degli esperti in marketing che potessero rendere davvero appetibile e capillare questa nuova stagione di eventi ma ci si è invece affidati a fonti alternative a cui sono state date piccole somme e che non sono state in grado di fare giustizia alla proposta comunale che poteva essere molto interessante e segnare un rinnovo e un riscatto di quella precedente.

Si è preferito dividere in tanti piccoli pezzetti le informazioni che riguardavano la nuova stagione teatrale non riuscendo ad avere una comunicazione completa ed efficace dell’offerta che la città stava proponendo rischiando di mettere a repentaglio non solo una futura stagione teatrale, ma anche magari tutta un’altra serie di eventi che potevano essere legati ma che ormai hanno perso di credibilità visti i recenti insuccessi.

Ci si augura che in futuro l’amministrazione punti sulla qualità del servizio di divulgazione delle notizie e non sulla quantità per avere ancora la possibilità in futuro di promuovere eventi teatrali e culturali in genere senza dover rinunciare a qualcosa di bello e stimolante per la sua città.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]