Le tabaccherie, secondo la legge 1293 del 22 dicembre 1957 e numero 25 del 29 gennaio 1986, oltre a sigaretti e tabacchi, può vendere un lungo numero di beni e servizi. Infatti, presso un tabaccaio è possibile effettuare ricariche telefoniche, comprare diversi prodotti come fazzoletti o caramelle, o giocare al Totocalcio, tanto per citare due esempi, ma come si apre una tabaccheria? E quanto ammontano i suoi guadagni?

Come si apre una tabaccheria

Chi vuole aprire una tabaccheria può farlo in due modi: o partire da zero oppure rivelare l’attività di un negoziante precedente. Quest’ultimo caso sarebbe di sicuro il modo più vantaggioso, ma nel secondo caso la prima cosa da fare è cercare un locale adatto. Come per altri negozi, per aprire una tabaccheria è necessario informarsi su come quest’ultima deve essere distribuita nei vari quartieri o territori, in base anche a quante persone abitano nelle vicinanze.

Per aprire un’attività del genere, non occorre avere un titolo particolare o delle competenze specifiche, ma è necessario comunque seguire un corso di formazione che rispetti i sensi del Decreto Legislativo 78/2010. In seguito, dopo aver finito il corso e trovato il locale giusto si dovrà presentare un modulo all’Ufficio dell’Agenzia Doganale Monopolio, presente sul territorio. Il suddetto modulo si può scaricare anche online, sul sito ufficiale dell’Agenzia.

L’Agenzia, semestralmente, pubblicate le nuove aperture sul suo sito ufficiale, e nei venti giorni che seguono tale pubblicazione, ed allora si può controllare i locali di cui è stata accertata l’apertura.

Il gestore della tabaccheria dovrà, inoltre, aprire la Partita IVA, iscriversi al Registro delle Imprese, comunicare l’inizio della propria attività al comune, rispettare i parametri previsti della legge nell’organizzare e gestire il negozio, pagare i diritti SIAE, ottenere un permesso per esporre la propria insegna ed ottenere altre licenze per servizi complementari, come giochi, bar, etc.

Quanto costa avviare una tabaccheria e quanto si guadagna

Per aprire una tabaccheria, tra i permessi e l’organizzazione del locale, la cifra iniziare può aggirarsi attorno ai 50,000 o 100,000 euro, che possono salire a 120,000 o 150,000 euro, a seconda sempre dei servizi e prodotti offerti. Se si vuole rivelare una tabaccheria, i costi invece potranno aggirarsi tra i 200,000 e i 250,000 euro.

Viene spontaneo chiedersi quanto guadagni un tabaccaio. Esso può sempre variare in base ai servizi e prodotti offerti, ma generalmente il gestore di un locale simile guadagna, al mese, 1300 euro. Non mancano, comunque, tabaccai che possono arrivare anche a 5000 euro.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]