Il Talofen è un farmaco antipsicotico, disponibile in gocce orali o in una soluzione in fiale, che necessita della prescrizione medica. Per sapere come agisce, in quali casi si usa, e se ha delle controindicazioni, si può continuare a leggere questa pagina.

A cosa serve e qual è la sua composizione

Il principio attivo del Talofen è la Promazina Cloridrato, dall’azione antiemetica, sedativa ed analgesica. Questo farmaco viene prescritto come trattamento per il comportamento aggressivo, per la schizofrenia, per il disturbo bipolare, per l’agitazione psicomotoria ed altri disturbi psicotici.

In casi come quelli appena citati, il Talofen agisce come un forte calmante, ma proprio per questo suo effetto, deve essere prescritto da un medico, che indica in quali quantità assumerlo, valutando anche lo stato di salute del paziente, in quanto presenta diverse effetti collaterali. Se si assumono altri farmaci, è necessario assicurarsi che non ci sia interazione.

Controindicazioni ed effetti indesiderati

Un farmaco del genere non può non presentare delle controindicazioni. E’ fortemente sconsigliato a pazienti soggetti a problemi cardiaci, epatici, depressione, ipersensibilità al suo principio attivo. Non si hanno certezze sugli effetti che produce in caso di gravidanza e allattamento, ma si sconsiglia, generalmente. Chi lo assume, inoltre, non dovrebbe guidare, perché in quanto sedativo può indurre sonnolenza e vertigini.

Tra i possibili effetti collaterali sono inclusi: il non riuscire a restare ferme, contrazioni muscolari non volontarie, le convulsioni, l’ipersensibilità, l’ipotensione, l’aumento del peso, la depressione (che può portare al suicidio), ittero, disfunzioni epatiche e cambiamenti improvvisi d’umore.

Nel caso di sovradosaggio, possono presentarsi sintomi come la depressione respiratoria o del sistema nervoso, apatia, disturbi nel svolgere attività cognitive, ipotermia, ipotensione, ischemia al miocardio, tachicardia, aritmia al cuore, distonia, convulsioni e stato confusionale.

Il dosaggio

Il dosaggio di questo farmaco deve essere prescritto dal medico e varia a seconda dell’età del soggetto e dei suoi problemi. Per un adulto affetto da agitazione, la soluzione iniettabile per via intramuscolare, all’inizio deve essere di cinquanta milligrammi, ma se l’agitazione persiste dopo una mezz’ora dalla somministrazione, la dosa si può aumentare. Anche per le gocce orali, la dose non deve superare i cinquanta milligrammi.

Per i bambini al di sopra dei dodici anni e negli adolescenti, la dose non supera i trenta milligrammi, in base anche al loro poso corporeo. Ai bambini al di sotto dei dodici anni, invece, non viene prescritto, visto che non si hanno dati sicuri sulla sua sicurezza e sulla sua efficacia.

L’assunzione degli anziani, prevede una dose nella soluzione in gocce orali che si aggira tra i venti e isessanta milligrammi (dieci-trenta gocce), oppure mezza fiala iniettabile. Eventualmente, può essere inserita nella flebo e somministrata in maniera lenta. Se il paziente ha un’insufficienza renale, il dosaggio non cambia da quello generale, ma se si ha un’insufficienza epatica, la dose deve essere bassa.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]