Moltissimi sono coloro che consumano tè, ma i veri amatori sanno riconoscere il tè di qualità e soprattutto usarlo anche per cucinare. Ovviamente il tè di qualità è quello che viene venduto in foglia. Il tè che si trova nelle bustine non è pregiato ed è utile per un semplice infuso senza pretese. Nel caso in cui si vogli davvero assaporare il gusto del tè è necessario acquistarlo in foglie e scegliere la tipologia giusta per le nostre esigenze. Ognuno ha di certo le sue preferenze, tuttavia il tè può essere utilizzato anche per cucinare squisiti piatti per stupire i propri commensali, soprattutto il tè verde.

Come scegliere il tè

La cosa principale è di certo scegliere la tipologia di tè più adatta per preparare i nostri piatti. solitamente il tè, di qualunque tipo esso sia, si utilizza per preparare dei dolci, come i biscotti. E’ importante valutare bene cosa preparare per poter utilizzare le stesse foglie da servire come infuso mentre si assaporano i biscotti preparati.

In questo modo si potrà anche avere una doppia percezione del tè che si andrà ad assaporare poiché si potrà gustare con un aroma più intenso all’interno del dolce e attraverso l’infuso. Di certo è sempre una buona opzione scegliere il tè che più piace ma una tipologia particolarmente adatta alla cucina perché semplice e dal gusto vellutato è il tè verde giapponese.

Come preparare i dolci al tè verde

I biscotti da preparare solo molto semplici poiché è possibile scegliere l’impasto più congeniale. Una qualsiasi ricetta è adatta per questa tipologia di dolce poiché il tè verrà solo aggiunto in seguito. Nel caso si scelga dunque il tè verde, è importante prenderne un quantitativo sufficiente per preparare i dolci.

Indicativamente 20 g dovrebbero essere un quantitativo sufficiente per preparare biscotti con un impasto da circa 400 g in totale. Di certo per le prime volte i numeri sono indicativi, poiché molto dipende dai nostri gusti e dal sapore che preferiamo se più o meno intenso. Per iniziare questo è un quantitativo sufficiente per capire se questa ricetta fa al caso nostro.

La cosa più importante è sminuzzare con un mortaio le foglie di tè per renderle quasi completamente in polvere. Per questo motivo è importante sminuzzare con una tecnica manuale che ne mantenga comunque l’integrità di gusto e aroma. Utilizzare un attrezzo elettrico potrebbe danneggiare la foglia e diminuire il gusto.

La preparazione poi prosegue come da ricetta e quindi non è necessario apportare particolari cambiamenti. Di certo il tè verde lascerà al biscotto anche il suo tipico colore e l’aroma sarà piacevole ma non eccessivo con queste dosi. Servire il tutto con una tazza di infuso dello stesso tè utilizzato, sarà di certo il tocco di classe finale che lascerà i vostri ospiti a bocca aperta.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]