Talvolta vengono utilizzati alcuni verbi particolari e inusuali per descrivere situazioni comuni e che richiamano un preciso atteggiamento, magari del mondo animale. Un esempio è rappresentato dal verbo “tubare”. Rare volte viene utilizzato questo verbo ma è probabile che a qualcuno di noi sia stato detto almeno una volta nella vita “vedrete che voi due tuberete!”. Ma esattamente cosa vuol dire “tuberete”?

Significato del verbo tubare

Innanzitutto occorre partire dal verbo “tubare”. Il verbo tubare è riferito al verso che i piccioni fanno, soprattutto quando si trovano nel periodo dell’accoppiamento. Il piccione emette sempre questo verso, ma in occasioni particolari il verso assume un suono differente. E’ il caso della stagione degli accoppiamenti in cui i piccioni emettono questo verso per richiamare la femmina e attirare l’attenzione.

Il verbo, infatti, si riferisce proprio alla situazione che precede l’accoppiamento. Quella situazione di cui fa parte l’avvicinamento, la conoscenza e soprattutto il corteggiamento. Questa situazione che descrive il comportamento dei piccioni viene spesso utilizzata anche per gli esseri umani e quindi si fa un parallelo tra i due comportamenti nel momento che precede l’accoppiamento.

Utilizzo di tuberete

Il verbo tubare è dunque preso a prestito dal verso che fa il piccione ma viene utilizzato per descrivere la situazione di conoscenza o meglio di “flirt” tra due persone. “Tuberete” non è altro che la seconda persona plurale del verbo tubare. La versione più conosciuta di “tuberete” è “flirterete”. Il verbo “flirtare” è decisamente molto più conosciuto e deriva dall’inglese mentre “tubare” è preso a prestito dal verso animale.

Di certo “tuberete” ha un impatto differente rispetto a “flirterete” perché suona più come qualcosa che ha a che fare con l’istinto animale che porta due persone ad avvicinarsi. Di certo subentrano tanti fattori che hanno a che fare con il ragionamento, ma l’avvicinamento è prevalentemente qualcosa di primordiale che ha poco a che fare con il ragionamento.

Tra l’altro un vezzeggiativo che si usa per descrivere una coppia soprattutto nei primi tempio è “piccioncini”. Anche questo termine deriva da “piccioni” e vuole proprio indicare la coppia tenera che si scambia effusioni. Questo animale si usa in modo particolare anche perché in molte situazioni si rappresentano i due piccioni nell’atto di tubare proprio per rappresentare la coppia teneramente insieme.

Moltissime sono le immagini che ritraggono disegni di piccioni magari vicini o anche che utilizzano allegorie o disegni con cuori. Soprattutto quando si tratta di bigliettini di San Valentino o di augurio per qualche fidanzata o fidanzato questa è una delle immagini più utilizzate. Quando si dice a due persone “voi due tuberete” significa proprio che in qualche modo ci sono i presupposti affinché nasca qualcosa tra i due. Poiché questa immagine richiama una situazione molto precisa e d’impatto.

Altri utilizzi di questo termine

Nonostante il significato reale e l’utilizzo del termine sia questo è anche possibile che esistano altri modi in cui viene utilizzato. Ad oggi il termine “tuberete” può essere erroneamente confuso e cercato online come rete Youtube. Talvolta appaiono proprio anche reti di trasmissione come rete7, rete8 e rete veneta.

Nella forma corretta, però, “Tuberete” richiama solamente al comportamento die due “piccioncini”.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]