Negli ultimi mesi, sono stati istituiti due bonus per chi ha un ISEE dai 5000 ai 30000 euro. Ma per cosa sono questi aiuti? Come richiederli? E quali sono attualmente attivi o perlomeno previsti?

Bonus per occhiali ed auto

Tra i due principali bonus erogati quest’anno, uno di essi è per chi ha bisogno di occhiali da vista. Ovvero, le famiglie con un ISEE al di sotto dei 10000 euro possono usufruire di un bonus di 50 euro per acquistare occhiali o lenti a contatto, e tale contributo può essere riconosciuto come rimborso, se la spesa è già stata effettuata, o sotto forma di voucher. Per richiederlo, è possibile entrare con lo SPID o la CIE sulla piattaforma online indicata sul sito del Ministero della Salute oppure su un app, e se viene accettata, la somma viene accreditata tramite delle coordinate IBAN indicate dal richiedente nella domanda.

L’altro bonus, attivo dal 2 novembre del 2022, è invece quello per auto, indirizzato a chi vuole comprare un auto ibrida o elettrica, con un ISEE che non supera i 30000 euro. Con questo bonus, è previsto uno sconto che va da 3000 a 4500 euro sull’auto che si vuole acquistare. Anche in questo caso, bisogna richiederlo al Ministero competente (ossia quello delle infrastrutture e mobilità sostenibile), tramite la piattaforma online da cui si accede dal sito, entrando con le proprie credenziali SPID o CIE.

Altri bonus

Quest’anno, oltre a questi due bonus, sono arrivati (o stanno per arrivare) anche altri incentivi, tra cui:

  • il bonus sociale per la luce e il gas, se si ha un ISEE entro i 12000 euro, da richiedere presso il proprio Comune, con sconti da applicare sulle bollette;
  • il bonus trasporti 2022, con il quale si possono ricevere 60 euro per l’acquisto degli abbonamenti;
  • il bonus tv 2022, per ottenere sconti sulle nuove televisioni con digitale terrestre, il cui importo erogato arriva a 50 euro;
  • il bonus asilo nido, per famiglie con uno o più figli, con un ISEE che arriva ad un massimo di 25000 euro, e può ricevere un aiuto di 3000 euro, o di 2500 se ha un ISEE tra i 25000 e i 40000 euro;
  • l’assegno unico per i figli, ed anche per questo l’ammontare è variabile a seconda dell’ISEE;
  • il bonus psicologo 2022, contributo che arriva ad un massimo di 600 euro, per chi necessita di un consulto psicologico in merito a disagi, certificati sempre dal medico, ed anche qui l’importo varia sempre a seconda dell’ISEE;
  • il bonus spesa 2022, per i singoli Comuni, e gli importi possono variare da 100 a 600 euro a famiglia, a seconda dell’ISEE e della composizione del nucleo familiare;
  • il bonus per abbonamenti a giornali e riviste, indirizzato a chi ha un ISEE che non supera i 15000 euro, e ad esso è legato anche un bonus PC da 100 euro, per chi vuole fare abbonamenti a riviste digitali;
  • il bonus affitti a livello comunale, per cui ogni Comune stabilisce un ISEE massimo. Ad esempio, a Milano possono richiederlo chi ha un ISEE che non supera i 26000 euro.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]