Oggi alle ore 12.00 sono iniziate in via ufficiale le Olimpiadi Invernali 2018 con la tradizionale cerimonia di apertura. Quest’anno a Pyeongchang, contea della Corea del Sud in cui quest’anno si terranno i giochi, le Olimpiadi sono iniziate per il verso giusto. La cerimonia è stata significativa ed insolita entrando nella storia, infatti, oltre alla sfilata di tutti i paesi che parteciperanno, in seguito ad un accordo diplomatico hanno sfilato insieme la Corea del Sud e la Corea del nord. L’hockeista Chung Gum Hwang della Corea del Nord e il bobbista del Sud Yunjong Won hanno portato la bandiera creata appositamente per l’evento, in cui le due coree sono state rappresentate come un unico paese. Un inizio un pò freddoloso, tanto che questi giochi invernali stanno raggiungendo il record di olimpiadi più fredde. Oltre al pubblico, anche gli atleti hanno sofferto il freddo, infatti alcuni paesi hanno dotato le giacche dei loro partecipanti di piccoli caloriferi interni. Il braciere è stato acceso dall’ex pattinatrice Yu-Na Kim, che nel 2010 diventò campionessa olimpica e a Sochi raggiunse l’argento. Definita da molti una fata per la sua eleganza e leggerezza ha contribuito a rendere il momento ancpora più indimenticabile.  Nonostante il giorno di apertura sia sia tenuto oggi le gare sono già iniziate due giorni fa con le competizioni eliminatorie del curling, dello slittino, del salto con gli scii e del pattinaggio artistico. Quest’anno i paesi in gioco sono 192, tra questi manca la Russia a cui è stata tolta la possibilità di partecipare a causa delle inchieste sul doping delle ultime competizioni tenute a Sochi, Russia, nel 2014. Nonostante questa triste indagine è stata permessa la partecipazione ad alcuni atleti russi che hanno dimostrato di non aver mai avuto nulla a che fare con questi giri. 169 atleti russi parteciperanno ai giochi senza però rappresentare la Russia, rappresenteranno loro stessi. Il 25 febbraio i giochi termineranno e ci sarà la cerimonia di chiusura.