L’inverno è la stagione più fredda dell’anno, e per evitare malanni è bene nutrirsi adeguatamente, soprattutto perché il metabolismo rallenta e si va incontro a pigrizia e sonnolenza. Per questo, è bene preferire pietanze calde e nutrienti. Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

Quali pietanze preparare

Indubbiamente, tra i cibi invernali, è sempre preferibile optare per frutta e verdure di stagione. Quindi, tra le verdure è bene optare per barbabietole, bietole, broccoli, carciofi, patate, carote, cardi, catalogna, cavolfiori, cavolini, cavolo cappuccio, cime di rapa, finocchi, invidia bella, cipolle, porri, lattuga invernale, scarola, sedano, scorzanera, spinaci, zucca e verze, mentre tra i frutti ci sono gli alchechengi, arance, limoni, mandarini, pompelmi (questi quattro ricci di vitamina C e utili per alzare le difese immunitarie), mele e pere.

Un largo spazio, va dato anche ai legumi, ricchi di nutrienti e da inserire nelle zuppe calde. In linea generale, un buon piatto di verdure andrebbe inserito nel proprio menu giornaliero, che ci siano ortaggi, verdura a foglia o i legumi appena citati. Da non dimenticare anche gli aromi e le spezie, come il peperoncino o lo zenzero, che possono favorire la circolazione sanguina.

Nella propria dieta invernale, si può includere anche la frutta secca, come mandorle, noci o nocciole, e i semi oleosi, tutti ricchi di vitamina B, sali minerali e grassi omega 3. I cereali, invece, sono ottimi per disintossicarsi.

Due ricette

Una buona pietanza per l’inverno, può essere la zuppa di zucca e ceci, che include verdure, legumi e odori. Per prepararla, nelle dosi per quattro persone, è necessario ammollare due etti di ceci in acqua per ventiquattro ore, per poi lessarli in acqua con una grossa cipolla grattugiata, una foglia di salva e due rametti di rosmarino. Queste erbe, andrebbero versate legate in un mazzetto, facendo cuocere il tutto per un’ora e mezza. Nel frattempo si sbuccia, si monda e si pulisce mezzo chilo di zucca, tagliandola poi a dadini e facendola saltare in un tegame con poco olio e uno spicchio d’aglio intero, condendola con sale e pepe. Una volta che la zucca sarà dorata, vanno aggiunti i ceci. Si allunga il tutto con del brodo (se serve) e si scalda il tutto prima di servire, eliminando l’aglio e le erbe.

Le ricette invernali, ovviamente, non includono solo primi, secondi e anche dolci, ma anche bevande calde. Una di questa, adatta alla stagione invernale è quello delll’Hot Toddy, un drink caldo di origine scozzese. Per due persone, è possibile prepararlo versando in una caraffa termica due cucchiaini di zucchero di canna, due fette di limone, due bastoncini di cannella, sei chiodi di garofano, 60 millilitri di whisky e mezzo litro di acqua bollendo, mescolando bene il tutto. Si lascia la miscela in infusione per alcuni minuti e poi si filtra, aggiungendo dello zucchero e piacere prima di servirlo. C’è da dire che questa bevanda, non è certo adatta a chi è a dieta: queste dosi, ad esempio, contengono circa 520 calorie.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]