Per una colazione domenicale, o comunque che si può svolgere tranquillamente, è anche possibile acquistare dei cornetti surgelati, da cuocere la mattina. Certo, se si ha un microonde si possono lasciar riscaldare anche per pochi minuti, senza scongelarli, ma se si ci si prende un po’ di tempo, possono risultate davvero deliziosi. Per sapere come, basta continuare a leggere.

Consigli per cuocere al meglio i cornetti surgelati

Alcuni pensano che basta semplicemente leggere le istruzioni per riscaldare questi cornetti, metterli in una teglia da forno ancora congelati e lasciarli cuocere, ma ci sono alcuni consigli da poter seguire, per fare in modo che si riscaldino ben bene, senza che diventino molli, ovvero:

  • preriscaldare il forno alla temperatura indicata, e metterli sono quando il forno, ventilato o statico, sarà arrivato ai gradi richiesti, tra i 170 e i 180°;
  • posizionare i cornetti nella maniera giusta, su una teglia rettangolare e bassa, foderata con della carta da forno. Se si cuoce più di un cornetto, è bene che siano distanziato perché con la cottura si gonfiano;
  • non aprire mai il forno mentre i cornetti stanno cuocendo, per evitare che questi dolci si destabilizzino;
  • usare il timer, per essere sicuri sulle tempistiche, che siano quelle indicate;
  • osservare il colore e la forma, e una volta passato il tempo di cottura toccare il cornetto con un paio di dita, che deve risultare gommoso al tatto;
  • lasciarlo riposare dopo averlo sfornato, per almeno un quarto d’ora, visto che sarà bollente.

Quali sono i migliori cornetti surgelati?

Non c’è una vera e propria lista dei migliori cornetti surgelati, ma online, la marca che viene citata più di altre è quella delle “Tre Marie”. Ma quale che sia l’azienda che li produce, se ne possono trovare di tutti i tipi, da quello semplice, a quello alla crema, al cioccolato, alla confettura di albicocche, etc (per non parlare delle linee vegane e dei gluten free).

L’importante, quando si decide di voler provare uno di questi cornetti, è assicurarsi di cuocerli nei tempi e nei modi giusti, altrimenti rischia di rimanere congelato o destabilizzarsi, restando poco fragrante. Una volta lasciato anche raffreddare, lo si potrà cospargere con zucchero velo.

Chi ama fare i dolci, può preparali anche da solo, se ha tempo. A differenza di quanto si crede, non serve una gran preparazione, ma è importante lasciarli lievitare due volte (o forse solo una, a seconda della ricetta). Come tutti gli impasti, anche quello dei cornetti richiede un bel po’ di olio di gomito, ma il vantaggio di poterli fare da soli è anche quello di scegliere i propri ingredienti con il quale riempirlo, o fare l’impasto. Se si è vegani o si è allergici al glutine o al lattosio, non mancano di certo le alternative.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]