La dieta chetogenica è un regime alimentare ricco di grassi e a basso contenuto di carboidrati che ha effetti benefici sulla salute del corpo e sul mantenimento della silhouette.

Sebbene preveda il consumo di cibi di origine animale, questo regime alimentare può essere “adattato” anche per chi segue una dieta vegana.

La seguente guida raccoglie utili informazioni su quali alimenti consumare ed evitare, e include un esempio di menù settimanale adatto a chi segue un regime alimentare chetogenico-vegano.

Dieta Keto Vegana: quali sono i benefici?

Mai sentito parla della dieta chetogenica vegana? I vegani consumano solo alimenti di origine vegetale, come verdure, frutta e cereali, ed evitano tutti i cibi di origine animale come la carne, il pollame, le uova e i latticini.

I vegani possono raggiungere la chetosi consumando prodotti vegetali ricchi di grassi “buoni” come l’olio di cocco, l’avocado, i semi e le noci.

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che seguire una dieta vegana riduce il rischio di sviluppare malattie croniche come le patologie cardiache, il diabete e alcuni tipi di cancro.

Infatti, i vegani hanno il 75% di rischio in meno di soffrire di pressione alta e fino al 78% di rischio in meno di sviluppare il diabete di tipo 2.

Inoltre, i vegani sono più magri di coloro che consumano anche carne e prodotti di origine animale.

Ben 12 studi hanno confermato che, in un lasso temporale di appena 18 settimane, le persone che seguono un regime alimentare vegano perdono circa 5,5 chili in più di coloro che consumano anche carne e pesce.

I ricercatori hanno dimostrato che seguire una dieta chetogenica ad alto contenuto di grassi e a basso contenuto di carboidrati può avere un impatto positivo sulla salute.

La dieta keto è efficace, aiuta a perdere peso, abbassa il livello di zucchero nel sangue e aiuta a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache.

Uno studio condotto su un pool di 58 bambini e adolescenti obesi ha dimostrato che seguire un regime dietetico chetogenico aiuta a perdere più peso e massa grassa rispetto a coloro che seguono una dieta ipocalorica.

Inoltre, la dieta cheto aumenta l’adiponectina, una proteina che regolarizza i livelli di glicemia e il metabolismo dei lipidi.

Livelli più elevati di adiponectina aiutano a ridurre il rischio di sviluppare malattie legate all’obesità, comprese le patologie cardiache, la pressione arteriosa ed il colesterolo LDL “cattivo”.

Seguire una dieta chetogenica vegana ha effetti positivi e benefici per la salute dell’organismo e del corpo umano.

Dieta chetogenica vegana: alimenti da EVITARE

Quando si segue una dieta chetogenica vegana è necessario ridurre significativamente l’assunzione di carboidrati e sostituirli con il consumo di grassi “buoni” e proteine vegetali.

I prodotti animali, tra cui le uova, la carne, il pollame, i latticini ed i frutti di mare sono esclusi da una dieta chetogenica vegana.

Ecco alcuni esempi di alimenti che dovrebbero essere completamente evitati:

  • Carne e pollame: manzo, tacchino, pollo, maiale.
  • Latticini: latte, burro, yogurt.
  • Uova: albumi e tuorli d’uovo.
  • Frutti di mare: pesce, gamberetti, vongole, cozze.
  • Proteine ​​del siero di latte, miele, proteine ​​del bianco d’uovo.

Ecco alcuni esempi di alimenti che dovrebbero essere significativamente ridotti:

  • Cereali e amidi: cereali, pane, prodotti da forno, riso, pasta, cereali.
  • Bevande zuccherate: tè dolce, soda, succo di frutta, frullati, bevande sportive, latte al cioccolato.
  • Dolcificanti: zucchero di canna, zucchero bianco, agave, sciroppo d’acero.
  • Verdure ricche di amido: patate, patate dolci, zucca invernale, barbabietole, piselli.
  • Fagioli e legumi: fagioli neri, ceci, fagioli.
  • Frutta: tutti i frutti dovrebbero essere limitati Tuttavia, sono permesse piccole porzioni di alcuni frutti come le bacche.
  • Bevande alcoliche ad alto contenuto di carboidrati: birra, cocktail zuccherati, vino.
  • Alimenti a basso contenuto di grassi: gli alimenti a basso contenuto di grassi tendono ad essere ricchi di zuccheri aggiunti.
  • Salse e condimenti ad alto contenuto di carboidrati: salsa barbecue, condimenti per insalata zuccherati, marinate.
  • Alimenti trasformati: limitare il consumo di alimenti industriali e trasformati.

Ridurre il consumo di carboidrati varia a seconda delle esigenze individuali.

In generale, i cibi vegani, ricchi di grassi e di proteine ​​vegetali sono fondamentali per il benessere dell’organismo umano.

Dieta chetogenica vegana: Alimenti DA CONSUMARE

Quando si segue una dieta chetogenica vegana, si consiglia di consumare alimenti di origine vegetale con un alto contenuto di grassi e basso contenuto di carboidrati.

Gli alimenti CONSIGLIATI da includere nel piano dietetico sono ascrivibili ai seguenti:

  • Cocco e derivati: latte di cocco intero, crema di cocco, cocco non zuccherato.
  • Oli: olio d’oliva, olio di noci, olio di cocco, olio di avocado.
  • Frutta secca e semi: mandorle, noci del Brasile, semi di canapa, semi di chia, noci di macadamia, semi di zucca.
  • Burro di noci e semi: burro di arachidi, burro di mandorle, burro di semi di girasole, burro di anacardi.
  • Verdure non amidacee: verdure a foglia verde, cavoletti di Bruxelles, zucchine, broccoli, cavolfiori, peperoni, funghi.
  • Fonti proteiche vegane: tofu pieno di grassi, tempeh.
  • Latte e lattici “vegani”: latte di riso, di avena, di kamut, etc. yogurt al cocco, burro vegano, anacardi, crema di formaggio vegano.
  • Avocado: avocado intero, guacamole.
  • Bacche: Mirtilli, more, lamponi e fragole.
  • Condimenti: erbe aromatiche, succo di limone, sale, pepe, spezie.

I vegani devono consumare cibi naturali ed evitare alimenti trasformati o preparati industrialmente.

Dieta cheto-vegana: esempio di piano settimanale

Ecco un esempio di piano alimentare da seguire settimanalmente.

Lunedì

  • Colazione: latte di cocco intero + semi di lino macinati + semi di chia + cocco grattugiato non zuccherato.
  • Pranzo: crema vegana e zuppa di verdure a basso contenuto di carboidrati.
  • Cena: riso al cavolfiore saltato in padella con il tofu.

Martedì

  • Colazione: tofu con avocado.
  • Pranzo: spaghetti alle zucchine con pesto di noci e formaggio vegano.
  • Cena: tortino di noci con formaggio vegano e avocado affettato.

Mercoledì

  • Colazione: budino di Chia a base di latte di cocco intero con mandorle affettate.
  • Pranzo: zuppa di cavolfiore.
  • Cena: spaghetti Shirataki con funghi e salsa Alfredo vegana.

Giovedi

  • Colazione: yogurt di cocco integrale con noci, semi e cocco sminuzzato non zuccherato.
  • Pranzo: tofu e torta di verdure.
  • Cena: polpette di verdure.

Venerdì

  • Colazione: formaggio tofu con funghi e spinaci.
  • Pranzo: insalata di verdure e tofu con salsa di avocado.
  • Cena: lasagne di melanzane con formaggio vegano.

Sabato

  • Colazione: frullato con latte di cocco intero, burro di mandorle, cacao in polvere e semi di chia.
  • Pranzo: insalata di verdure e tofu con salsa di avocado.
  • Cena: riso con zucchine e zucca.

Domenica

  • Colazione: budino di chia, mandorle e cocco.
  • Pranzo: insalatona verde con avocado, tofu, pomodori e semi di zucca.
  • Cena: tortino di patate e semi di zucca con tofu.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]