Quando un amico sta per partire, soprattutto per un lungo periodo di tempo, si vorrebbe cercare le migliori frasi da scrivere su un biglietto, oppure via sms o sui social (in quest’ultimo caso, accompagnate anche da una bella immagine). Ma quali sono quelle migliori?

Frasi di autori italiani

Sul viaggio, una lunga lista d’autori famosi, hanno scritto frasi ed aforismi. Tra quelli più belli, scritti da autori italiani, si possono ricordare queste:

  • Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda, dello scrittore di Italo Calvino;
  • Il viaggio perfetto è circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno, di Dino Basili;
  • Chi viaggia ha scelto come mestiere quello del vento, di Fabrizio Caramagna;
  • Le radici sono importanti, nella vita di un uomo, ma noi uomini abbiamo le gambe, non le radici, e le gambe sono fatte per andare altrove, di Pino Cacucci;
  • Il viaggio comincia laddove il ritmo del cuore s’espone al vento della paura, di Fabrizio Resca;
  • Se fai un viaggio lungo sia leggero il tuo bagaglio: sarai meno stanco e più disposto ad accogliere ciò che ti sarà donato ogni nuovo giorno, del saggista Enzo Bianchi;
  • Nel grande viaggio si fanno dei viaggi, sono i nostri piccoli percorsi insignificanti sulla crosta di questo pianeta che a sua volta viaggia, ma verso dove?, di Antonio Tabucchi;
  • I viaggi sono quelli per mare con le navi, non coi treni. L’orizzonte dev’essere vuoto e deve staccare il cielo dall’acqua ci dev’essere niente intorno e sopra deve pesare l’immenso, allora è viaggio, dello scrittore Erri de Luca.

Aforismi e frasi di autori stranieri

Degli autori stranieri, non si può certo non citare delle frasi di Jack Kerouac, come queste tratta dal suo libro Sulla strada:

  • Le nostre valigie logore stavano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevano altro e più lungo cammino da percorrere. Ma non importa, la strada è vita;
  • Qual è la tua strada amico?… la strada del santo, la strada del pazzo, la strada dell’arcobaleno, la strada dell’imbecille, qualsiasi strada. È una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in tutti i modi;
  • C’è sempre qualcosa di più, un po’ più in là…non finisce mai.

Di altri autori, invece, si possono riportare queste frasi:

  • Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perchè. I loro desideri hanno le forme delle nuvole, di Charles Baudelaire;
  • Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita, di Alphonse de Lamartine;
  • Desidero partire: non verso le Indie impossibili o verso le grandi isole a Sud di tutto, ma verso un luogo qualsiasi, villaggio o eremo, che possegga la virtù di non essere questo luogo. Non voglio più vedere questi volti, queste abitudini e questi giorni, di Fernardo Pessoa;
  • Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato, di Edgar Allan Poe.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]