gambe lisce dopo ceretta

La ceretta è l’antagonista – o sostituta – della depilazione effettuata con il rasoio. Grande alleato controi peli superflui, sia per la sua efficacia che per il suo aspetto decisamente economico.

Questa tecnica si può svolgere sia all’interno di un centro professionale estetico, sia con il metodo fai da te direttamente a casa. La parte meno piacevole è il dolore che apporta questo metodo, in quanto i peli vengono strappati dalla radice comportando dolore ed irritazione: un piccolo momento che vale la pena affrontare, visto che i peli superflui non riaffiorano per oltre tre settimane.

La ceretta: che cos’è e a cosa serve?

La depilazione con ceretta è un metodo molto utilizzato sia dagli uomini che dalle donne, per asportare il pelo dalla radice e garantire una pelle liscia per almeno tre settimane.

Un metodo economico che viene effettuato direttamente da un’estetista professionista, oppure direttamente in casa con il metodo fai da te.

Il termine ceretta, tecnicamente, indica una composizione appiccicosa che aderisce in maniera totale alla pelle e peli, creando appunto una cera che viene successivamente eliminata tramite uno strappo netto. La sua composizione è naturale e si avvale solo di ingredienti specifici e naturali, che offrono alla pelle idratazione – protezione dalle irritazioni e potere lenitivo.

Questa tecnica può risultare molto dolorosa soprattutto perchè i peli da trattare sono numerosi e si presentano lunghi, inoltre lo strappo netto porta la pelle a subire un piccolo trauma che dura pochi secondi.

Le tecniche di depilazione con ceretta – oggi – sono differenti e le case cosmetologiche creano ogni giorno composizioni che migliorano non solo la tecnica ma anche la durata della stessa. Una tecnica già eseguita dagli antichi Egizi, nei tempi moderni si sta cercando di portarla ad un livello elevato ed efficace al 100%.

Quello che gli esperti vorrebbero creare è una sorta di cera che possa garantire una depilazione totale e duratura ma che – allo stesso tempo – riduca di gran lunga la parte dolorosa.

Come accennato, le tipologie sono molteplici e si differenziano tra loro per abilità, dolore e composizione differente.

Quali sono le tipologie di cerette migliori in circolazione?

Negli anni si sono sviluppate numerose tipologie di cerette che donano agli utilizzatori efficacia superiore. Oltre ad essere migliorate le tecniche, sono anche migliorate le composizioni e gli ingredienti utilizzati dalle case cosmetologiche.

Conosciamo tutti i tipi di ceretta più utilizzati.

Ceretta a caldo

Questo rappresenta il metodo da sempre utilizzato all’interno dei centri estetici e in casa. Una composizione che si scalda all’interno dell’apposito scalda cera ed asporta tutti i peli dalla radice.

Questo tipo di depilazione è il più richiesto ma anche doloroso. Come accennato la cera viene scaldata nell’apposito contenitore ed applicata sulla zona da depilare. Successivamente questa aderisce completamente alla pelle e appena si raffredda, viene applicato sopra una striscia depilatoria.

Viene fatto un minimo di pressione per far aderire la cera – oltre che sulla pelle – anche sulla striscia e si procede con uno strappo netto, mantenendo la pelle intorno alla striscia “tirata” per alleviare il dolore per quanto possibile.

Questo può provocare irritazione e peli incarniti ma è senza dubbio durevole nel tempo; infatti i peli superflui non emergono se non dopo almeno tre settimane (stima variabile da soggetto a soggetto).

Ceretta a freddo

In questo caso la composizione non necessita di riscaldamento e si utilizzano delle strisce depilatorie già pronte per l’uso.

E’ indicata per ogni parte del corpo senza alcuna controindicazione e grazie proprio alla sua estrema delicatezza può essere applicata anche in zone come baffetti, sopracciglia o zone del viso sensibili.

Ideale per chi ha una pelle sensibile con capillari che si rompono: grazie alla sua composizione e tipologia, lo strappo non porta ad un dolore estremo e non ci sono rischi di irritazioni o peli incarniti.

Anche questo è un metodo valido e si può effettuare direttamente a casa propria, senza l’aiuto di un’estetista professionista. Le strisce sono già pronte e la cera è già in dose corretta: basta applicarla alla zona desiderata, facendo una piccola pressione per l’aderenza e strappare in senso contrario alla crescita del pelo.

Efficace per tre settimane, con pelle liscia ed idratata.

Ceretta Brasiliana

Nel 1987 a Manhattan – New York – all’interno di un salone estetico governato da brasiliane, nasce o meglio si diffonde questo metodo innovativo e sempre più apprezzato oggi.

Questa tecnica deve essere effettuata da mani esperte del settore, al fine che si possa ottenere il giusto obiettivo finale. Si concentra soprattutto sulla zona inguine e la tecnica asporta tutti i peli superflui, lasciando la superficie morbida e liscia.

Un metodo di depilazione che oggi – grazie ai continui perfezionamenti – non risulta essere doloroso ed è attento alle zone più delicate della parte femminile in oggetto.

La composizione che viene utilizzata è una speciale pasta di zucchero, composta da zucchero – limone – e acqua a temperatura ambiente. Viene preparata sul momento ed applicata sulle zone di interesse, strappando via “la pasta di zucchero” senza l’ausilio delle strisce depilatorie, perchè non necessarie.

Ha una durata di quasi un mese e non ha alcuna controindicazione: infatti è indicata anche per le pelli più sensibili.

Ceretta Araba

La ceretta araba è molto utilizzata e si avvale – come per quella precedente – di un composto con ingredienti naturali a base di limone, zucchero, acqua con aggiunta di miele.

Molto utilizzata in quanto alternativa efficace alla solita ceretta a caldo e molto efficace nel tempo, grazie alla sua estrapolazione dei peli dalla radice senza molto dolore e lasciando una pelle liscia e morbida al tatto.

Ideale per ogni tipologia di pelle, anche la più sensibile e può essere applicata sia nelle zone classiche che in quelle più fragili e delicate.

Anche in questo caso è necessario venga effettuata da una professionista del settore, al fine di poter garantirne l’efficacia corretta.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]