La luteina è un carotenoide che è stato studiato per le sue interessanti proprietà di protezione della vista.

È stato dimostrato che la luteina riduce il rischio associato alle principali cause di cecità: degenerazione maculare senile e cataratta.

Infatti, la luteina insieme alla Vitamina A, Vitamina E, Resveratrolo, Zeaxatina e Zinco, è uno degli ingredienti naturali alla base della formulazione di  BenaVid, un integratore che aiuta a proteggere la vista.

Scopriamo gli interessanti benefici della luteina ed i risultati delle ricerche scientifiche.

Luteina: gli interessanti studi e ricerche scientifiche

Uno studio recente ha rivelato che la luteina è stata associata ad un ridotto rischio di malattie cardio-metaboliche.

Un’interessante ricerca condotta su un campione di oltre 387.000 individui ha mostrato che i soggetti che assumono più elevate concentrazioni di luteina hanno un rischio ridotto di soffrire di malattia coronarica, ictus e sindrome metabolica.

Il motivo per il quale la luteina ha effetti di così interessanti è la sua capacità di proteggere i tessuti dallo stress ossidativo e dall’infiammazione, due fattori che giocano un ruolo importante nelle malattie cardiovascolari e metaboliche.

Questo studio rivela che la luteina aiuta a proteggere in modo ottimale i vasi sanguigni, il cuore e il cervello contro lo stress ossidativo e l’infiammazione cronica.

Che cos’è la luteina?

La luteina è un tipo di carotenoide, un composto naturale contenuto nelle verdure e in altre piante. Sebbene sia di colore giallo, è particolarmente abbondante in verdure a foglia verde scuro come il cavolo riccio.

La luteina ha ricevuto molta attenzione da parte della comunità scientifica per la sua capacità di aiutare a ridurre l’incidenza della degenerazione maculare legata all’età e della cataratta, due delle principali cause di cecità.

Tali benefici derivano dalla capacità della luteina di proteggere l’occhio dagli stress ossidativi causati dall’esposizione alla luce e all’ossigeno. Inoltre, aiuta a ridurre l’infiammazione.

I ricercatori di ErasmusAGE hanno ipotizzato che questi meccanismi d’azione potrebbero rendere la luteina benefica anche per la salute cardiometabolica, dal momento che lo stress ossidativo e l’infiammazione giocano un ruolo rilevante sia nelle malattie cardiovascolari che in quelle metaboliche.

Studi recenti hanno mostrato correlazioni significative tra livelli più alti di luteina e miglioramenti nei livelli di lipidi nel sangue, con un più alto colesterolo HDL (buono).

L’infiammazione è un altro fattore di base nello sviluppo di malattie cardiovascolari e aterosclerosi.

Gli studi hanno validato la tesi che la luteina può rafforzare il sistema immunitario che sopprimono l’infiammazione cronica.

Inoltre, studi precedenti hanno affermato che la luteina è efficace nel ridurre l’ispessimento della parete arteriosa, che aumenta il rischio di infarto e ictus.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 1 Average: 5]