La sudorazione fredda alle mani ed in altre parti del corpo può essere sintomo di altri problemi, soprattutto se accompagnati da tremori e brividi. Ma quali sono queste patologie? Come porvi rimedio?

Di cosa è sintomo

Sudare freddo può essere sintomo di diverse condizioni, ma generalmente ciò può essere dovuto a problemi intestinali, come l’indigestione o la dissenteria. Tra le altre cause principali, invece, si possono annoverare l’anemia, l’AIDS, la menopausa, l’ipoglicemia, l’ipotensione, la tubercolosi, le ustioni o l’infarto.

Quando, tuttavia, è il caso di rivolgersi al medico? Be’, sicuramente se la sudorazione è accompagnata alla mancanza di respiro, dolori al petto, braccia o addome, confusione, difficoltà nel respirare, cefalee, colorito cereo, debolezza, la nausea, il vomito, la febbre alta, presenza di sangue nelle feci (o nel vomito), gonfiori sul viso e svenimento. Se a provocare solo le patologie già citate, l’unico rimedio è seguire sempre le indicazioni mediche, e i dottori possono indicare i farmaci e gli integratori giusti.

L’ansia

Inutile dirlo, un problema del genere può essere legato anche all’ansia e allo stress. In questo caso, è importante riposare, assumendo liquidi e rilassandosi. Per rilassarsi, si possono effettuare diverse tecniche di respirazione.

Può sembrare che l’ansia sia un disturbo da poco, o che comunque sia curabile, ma eliminarla non è sempre così semplice e può risultare anche dannosa. Infatti, l’ansia aumenta i livelli di cortisolo, e se ciò si verifica di frequente, si rischiano danni celebrali e, a lungo andare, anche problemi di demenza. Tutti possono soffrire di ansia, e di solito si rimedia con riposo, esercizio fisico e attività come ascoltare musica, leggere libri, etc, ma in alcuni casi essa può diventare una vera e propria patologia, soprattutto se è accompagnata da attacchi di panico, delle fobie specifiche, come la paura di volare, degli spazi aperti (agorafobia) oppure se si ha difficoltà nel separarsi da cose o persone.

Le cause di uno stato patologico in cui sfocia l’ansia, possono essere diverse, ed includere anche fattori genetici, problemi di salute, l’assunzione di alcuni farmaci e traumi. Sembra, inoltre, che siano le donne i soggetti ad esserne più affetti. Per porvi rimedio, i medici possono prescrivere delle sedute di psicoterapia e farmaci ansiolitici.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]