Nel codice civile italiano, ci sono due tipi di rendita: quella perpetua, che si estende oltre la vita di chi l’ha stipulata, in modo che possano beneficiarne anche gli eredi, e quella vitalizia, la cui durata è estesa quanto quella del beneficiario. Ma come funziona? Chi può usufruirne? Conviene farla?

Che cos’è e come funziona

La rendita vitalizia si può integrare alla propria pensione, stipulando una polizza, e si può ricevere fin da subito pagando un premio. Di questa assicurazione, è possibile distinguerne due tipologie:

  • differita, ovvero quando la liquidazione inizia dal momento in cui si stipula il contratto, ed il premio può essere pagato in due diverse rate. Per attivare l’assicurazione, è necessario aver effettuato un certo numero di anni di versamente, come prestabiliti dal contratto;
  • immediata, quando il beneficiario riceve il pagamento in un’unica soluzione, al momento del pagamento, e la cadenza della liquidazione può essere annuale, semestrale, trimestrale o periodica.

Può stipulare questa polizza chi ha un’età avanzata ed ha un capitale da poter investire. Non si consiglia a chi ha meno di quarant’anni ed ha un capitale troppo basso. Non tutte le compagnia assicurative, tuttavia, la stipulano, in particolare quella immediata. Inoltre, può usufruirne chi ha aderito ad un piano pensionistico, e la cifra si baserà sul coefficiente di conversione.

Scegliere la rendita vitalizia conviene?

La rendita vitalizia conviene se si tengono conto di alcuni fattori. Inanzitutto, è bene considerare il proprio fabbisogno finanziario, ed una volta calcolato si può valutare se optare per la rendita. E’ certo che a un pensionato la rendita offre una maggiore sicurezza, ma non gli consente di effettuare certe operazioni, come il rimborso di un’ipoteca.

Una cosa da considerare, quando si effettua questa polizza, sono le imposte, che possono variare a seconda del tipo soluzione per cui si opta. Un altro elemento da considerare è sicuramente la tutela finanziaria della famiglia, in modo che gli eredi dell’assicurato possano beneficiarne anche dopo la sua dipartita.

In pratica, la rendita vitalizia immediata, può essere conveniente se i ha il capitale e l’età giusto, in quanto è parte del proprio capitale, e bisogna leggere attentamente tutte le clauole e le condizioni del contratto, se non si vuole rischiare di incorrere in controversie sul totale della prestazione.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]