Dopo l’intervista de “Le Iene” al cantate Sfera Ebbasta gli utenti del web sono impazziti, dividendosi in due fazioni un pro e una contro il cantate. Gionata Boschetti è il cantante noto con lo pesudonimo Sfera Ebbasta che da qualche tempo è diventato l’idolo dei ragazzini. Si tratta di un rapper italiano 26 enne, nato a Milano. Nel programma televisivo Le Iene, il cantate trapper svela, per così dire, le sue chicche nascoste, dividendo completamente in due il pubblico. Le sue canzoni non sembrano il simbolo della castità e della purezza, ma diciamo che da esse traspare lo stile di vita del cantante, che di certo non intende mentire davanti alle telecamere. Le risposte che hanno dato più scalpore sono state quelle a riguardo dell’istruzione, della sessualità e della droga. I genitori più tradizionali ed ecclesiastici non hanno sicuramente apprezzato le risposte dell’artista che è stato definito un cattivo esempio per i più giovani. Nonostante il disprezzo di molti sui social e sul web, Sfera Ebbasta ha dimostrato quanto la sua musica nonostante tutto sia apprezzata e ciò è indice di qualcosa. Infatti il suo nuovo album “Rockstar” è uscitò venerdì scorso, superando il record nella piattaforma musicale Spotify. Il record italiano precedente era stato raggiunto dal rapper Salmo con il valore di 495.971 stream, che in questi giorni Sfera ha surclassato. Inoltre, le canzoni Rockstar e Cupido sono entrate nelle top 100 global. Insomma, i fan del cantante si sono schierati fortemente dalla sua parte difendendolo dalle presunte accuse degli haters e sottolineando la bravura del cantate. Forse per il resto si tratta di bigottismo eccessivo che le risposte vaghe e superficiali del cantante non hanno fatto altro che fomentare ancora di più. Non ci rimane altro che ascoltare queste canzoni con le nostre orecchie e giudicare noi stessi per prendere parte alla contesa, chissà chi avrà la meglio!