Ci sono diverse immagini o simboli che sicuramente fanno pensare alla Francia e, in particolare, a Parigi. Ma quali sono? Qual è la loro storia e il loro significato? Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

La bandiera

Tra i simboli della Francia e della sua capitale non può certo mancare la bandiera tricolore in blu, bianco e rosso. Essa divenne la bandiera nazionale durante la Rivoluzione Francese, poco prima della presa della Bastiglia, e sembra che il marchese di La Fayette usò una coccarda di questi colori.

Le proporzioni di questo tricolore e la sfumatura del suo blu cambiarono nel corso degli anni, e sembra che inizialmente i suoi toni dovessero simboleggiare i tre ceti in cui era divisa la società in Francia, ovvero il rosso per il popolo, il bianco per i nobili ed il blu per il clero. Il rosso, infatti, era associato alla croce di San Giorgio e al sangue versato durante la rivoluzione, il blu del clero era un riferimento alla veste della Vergine, mentre il bianco si riferiva alla croce di San Michele e di San Giovanni Battista, segno di purezza, che si poteva far associare anche a Giovanna d’Arco.

Altri simboli

Oltre alla bandiera, tra i simboli del Paese e di Parigi, si possono includere:

  • la Marsigliese, inno nazionale composto nel 1792;
  • il motto della Francia, che si possono riassumere nelle parole Liberté, Égalité, Fraternité ovvero Libertà, Uguaglianza e Fraternità, che dovevano essere i principi della Repubblica, dopo la Rivoluzione;
  • la torre Eiffel, simbolo parigino che non può mancare, essendo il suo monumento più noto, costruita tra il 1887 e il 1889, che doveva simboleggiare la civiltà industriale, secondo Gustave Eiffel, l’ingegnere che la realizzò;
  • il 14 luglio, il giorno della presa della Bastiglia, giorno di festa per Parigi e la Francia, viene festeggiato con sfilate militari ed acrobazie aeree;
  • la Cattedrale di Notre Dame, altro simbolo parigino, principale chiesa cattolica della capitale, edificato nel X secolo, e resa celebre dal romanzo di Victor Hugo, Notre Dame de Paris (nonché dalla Disney che ne ha tratto un film), è Patrimonio Unesco dal 1991, e nel 2019 è stata colpita da un incendio, che l’ha gravemente danneggiata;
  • l’Arc de triomphe, altro monumento importante di Parigi, voluto da Napoleone Bonaparte dopo la vittoria di Austerlitz, e terminato nel 1836, che si ispira all’Arco di Tito a Roma;
  • il croissant e la baguette, due specialità della gastronomia francese, che non possono non far pensare al loro paese di origine, la loro origine si può far risalire all’Ottocento.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]