L’ancia è una sottile linguetta mobile, che permette di far vibrare gli strumenti a fiato. Quella doppia, invece, ne presenta due, capaci di vibrare l’una contro l’altra. Ma quali sono gli strumenti che hanno questo tipo di ancia?

Gli strumenti ad ancia doppia

Quegli strumenti a fiato, dotati di questa particolare ancia, sono:

  • gli oboi, della famiglia dei legni, è uno strumento aerofono, ideato in Europa nel Seicento, ufficialmente, anche se, in altre forme, era già presente in Egitto, in Cina, nell’antica Grecia, in Arabia ed India;
  • i fagotti, altri strumenti della famiglia dei legni, realizzati con due legni di bambù legati insieme, che in un’orchestra, tra gli strumenti del suo genere, fanno da baritoni. Vennero realizzati per la prima volta sempre in Europa, nello stesso periodo dell’oboe, in Germania;
  • i controfagotti, derivati dai fagotti sono, in pratica, i contrabbassi dei legni, ed anch’essi sono stati realizzati in Germania, a Berlino, sempre nel XVII secolo. Si distinse per la prima volta, nell’Ottocento, durante l’esecuzione de L’apprendista stregone, di Paul Dukas;
  • il corno inglese, strumento bandistico, della famiglia degli ottoni, realizzato in Slesia, nel 1720 circa, cominciò ad essere usato più di frequente nelle orchestre nell’Ottocento;
  • il sarrusofono, ideato nel 1856, molto simile al sassofono, che può sostituire il fagotto nelle bande musicali. Raramente, è usato nella musica classica, ma con esso si eseguono spesso brani di jazz.

Alcune caratteristiche degli strumenti a fiato

Quelli appena citati sono solo gli strumenti a fiato dotati di doppia ancia, ma questa categoria è di gran lunga più ampia, e c’è da dire che questi strumenti possono apportare dei benefici, in particolare se si hanno dei problemi respiratori o di linguaggio e fonazione. Visto che per usare questi strumenti bisogna “disciplinare” la loro respirazione, permette anche di muovere finemente la bocca e rilassarne i muscoli, soprattutto per i bambini.

Uno degli strumenti a fiato più facili da suonare, è il sassofono soprano, che ha una musicalità più versatile, ed è adatto ai bambini. Per questi ultimi, si possono acquistare degli strumenti fatti di materiali più semplici ed economici, per iniziare a suonare.

Tra il 1920 e il 1921, Igor Stravinskij, compose la Sinfonia di strumenti a fiato, dedicato al compositore francese Dubessy, articolato in tre movimenti, ed il cui organico comprende quattro flauti, di cui uno contralto, due oboi, un corno inglese, due clarinetti, tre fagotti, tre trombe, tre tromboni, quattro corni e un basso tuba. Venne eseguito per la prima a volta a Londra, nel 1921, ma fu un insuccesso.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]