Se segui una dieta sana ed equilibrata, è necessario prestare la massima attenzione a ridurre il consumo di grassi.

In certe circostanze, limitare l’assunzione di cibi grassi nella dieta è la soluzione migliore per chi soffre di obesità, ipercolesterolemia, di malattie cardiopatiche e per chi deve sottoporsi ad un intervento chirurgico alla cistifellea o al pancreas.

Le diete a basso contenuto di grassi possono anche aiutare a combattere il bruciore di stomaco e a migliorare il livello di colesterolo.

Ecco i 9 cibi a basso contenuto di grassi che fanno bene alla salute.

  1. Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde non contengono grassi e sono ricche di minerali e di vitamine: calcio, potassio, acido folico e vitamine A e K.

Numerosi studi hanno validato la tesi che una dieta ricca di verdure a foglia verde protegge dalle malattie cardiache, diabete e cancro.

Le verdure a foglia verde più comuni sono:

  • Spinaci
  • Rucola
  • Cavolo verde
  • Bietola
  • Lattuga romana
  1. Frutta

La frutta è un ottimo alimento a basso contenuto di grassi ed è ricchissima di vitamine, minerali e fibre.

Vanta potenti antiossidanti che proteggono il corpo dal rischio di patologie tumorali e dai radicali liberi.

Molti studi scientifici suggeriscono che una dieta ricca di frutta e verdura può ridurre i danni cagionati dai radicali liberi grazie al loro alto contenuto di antiossidanti.

La frutta può essere consumata fresca, secca o cotta; inoltre, è un ottimo ingrediente per preparare frullati e insalate o a mangiarli con vari tuffi.

  1. Legumi

Fagioli, piselli, fave, ceci e lenticchie sono i principali tipi di legumi. Sono alimenti a basso contenuto di grassi e non contengono colesterolo. Inoltre, sono ricchi di fibre, proteine, vitamine del gruppo B e minerali essenziali, come magnesio, zinco e ferro.

Grazie ai loro valori nutrizionali, i legumi offrono numerosi benefici alla salute umana. Diversi studi e ricerche scientifiche hanno dimostrato che possono ridurre la pressione sanguigna, il colesterolo, e regolano i livelli di zucchero nel sangue.

Il consumo regolare di legumi favorisce la perdita di peso: consumare fibre alimentari sazia e consente di ridurre l’appetito.

  1. Patate dolci

La patata dolce è un tubero commestibile povero di grassi (1,4 grammi ogni 100 grammi), è ricca di vitamina A, vitamina C e diverse vitamine del gruppo B, e di minerali, come il potassio e il manganese.

Il colore arancione brillante è dovuto alla presenza di elevate quantità di beta-carotene, un pigmento vegetale noto per proteggere dai danni cellulari causati dai radicali liberi.

Il beta-carotene è particolarmente benefico per la salute degli occhi: numerosi studi hanno validato la tesi che questo pigmento vegetale consente di ridurre il rischio di patologie oculari quali la cataratta e la degenerazione maculare senile (AMD).

  1. Ciliegie acide

Le ciliegie acide, note come ciliegie Montmorency, sono un frutto privo di grassi e ricco di composti antinfiammatori noti come polifenoli.

Numerosi studi hanno validato la tesi che il succo di ciliegia riduce l’infiammazione e il dolore muscolare, dopo un intenso esercizio fisico. Inoltre, è utile per ridurre i sintomi di artrite.

  1. Verdure crucifere

Le verdure crucifere sono una fonte naturale di nutrienti, tra cui fibre, folati, altri minerali, nonché vitamine C, E e K.

Ecco una lista di verdure crucifere:

  • broccoli
  • cavolfiore
  • cavoletti di Bruxelles
  • cavolo

Tutte queste verdure non contengono lipidi ma glucosinolati, che conferiscono il caratteristico sapore amaro e combattono il tumore alla vescica, al seno, al colon, al fegato, ai polmoni e allo stomaco.

Per consumare più glucosinolati è bene cuocere le verdure crucifere al vapore o saltarle in padella.

  1. Funghi

I funghi sono un alimento gustoso, privo di grassi e apportano numerosi benefici alla salute.

Tra i principali funghi commestibili:

  • Porcino
  • Champignon
  • Porcinello
  • Prataiolo
  • Pioppini
  • Chiodini
  • Ovoli
  • Gallinacci

I nutrienti nei funghi variano in base al tipo, ma tutti contengono potassio, fibre, vitamine e minerali del gruppo B. Alcuni tipi contengono anche una quantità interessante di vitamina D.

Inoltre, i funghi sono un’ottima fonte alimentare di ergotioneina, un antiossidante che ha potenti effetti antinfiammatori.

I funghi rafforzano il sistema immunitario e preservano dalla comparsa delle cellule tumorali.

  1. Grani antichi in chicchi

Tra i grani antichi in chicchi si annoverano i seguenti:

  • farro
  • bulgur
  • farro
  • quinoa

Sono poveri di grassi e ricchi di sostanze nutrizionali: proteine, fibre, vitamina E, vitamine del gruppo B, zinco, fosforo e ferro.

Per l’alto contenuto di fibre, i chicchi di grano aiutano a combattere la digestione e a ridurre il diabete. Le diete ricche di cereali aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus.

  1. Pesce bianco

Eglefino, merluzzo, pesce persico e pollock sono i principali tipi di pesce bianco e magro, a basso contenuto di grassi e sono un’ottima fonte di proteine ​​di alta qualità.

Una porzione di pesce bianco da 85 grammi apporta circa 1 grammo di lipidi, 70-100 calorie e 16-20 grammi di proteine.

I pesci bianchi apportano vitamine e minerali essenziali, tra cui vitamina B12, fosforo, selenio e niacina.

Il sapore del pesce bianco si abbina ai contorni di verdure fresche (carote, zucchine, peperoni, zucca, melanzana, bieta, pomodori, etc.).