Sebbene il termine “pescetariano” abbia avuto origine solo negli ultimi decenni, la dieta pescetariana è nota già da diversi secoli.

Conosciuta per i suoi benefici per la salute umana, la dieta pescetariana è associata ad un netto miglioramento dell’umore, della funzionalità cerebrale, della salute del cuore e della perdita di peso.

Inoltre, può anche apportare una vasta gamma di micronutrienti essenziali e benefici per l’organismo umano. Quali sono le caratteristiche di una dieta pescetariana? Quali sono i vantaggi? Scopriamo tutti i dettagli in questa guida.

Dieta pescetariana: che cos’è?

Secondo Merriam-Webster, la dieta pescetariana include solo pesce e nessun altro tipo di carne. Le popolazioni che vivono in Giappone e in paesi mediterranei come la Grecia, da millenni, seguono questo tipo di regime alimentare ricchissimo di proteine animali (solo prodotti ittici).

In effetti, sono diversi i vantaggi derivanti dal consumo di pesce e di frutti di mare: ciò può aiutare a superare molti dei problemi comuni riscontrati nei vegetariani:

  • carenze nutrizionali (come la carenza di vitamina B12)
  • carenza di proteine ​​o mancanza di determinati aminoacidi nella dieta
  • rapporto sbilanciato di acidi grassi essenziali (omega-6 e omega-3)
  • la tendenza a consumare carboidrati più raffinati
  • carenza di ferro.

Esistono tante varianti di dieta pescetariana: molti regimi bandiscono il consumo di carne e di pollame, ma consentono il consumo di pesce, frutti di mare, uova e latticini. Alcune varianti della dieta a base di pesce e di frutti di mare potrebbero escludere uova, latticini o entrambi. Altre sono denominate come “dieta pollo-pescetariana” che consentono il consumo di pesce e pollame, ma non di carne rossa o di maiale. Poiché non esiste una dieta pescetariana “unica”, è facile trovare una variante che funzioni per ogni organismo umano.

Dieta pescetariana: quali sono i benefici?

Apporta acidi grassi Omega-3

Uno dei motivi principali per cui il pesce è così salutare è dovuto ai suoi alti livelli di acidi grassi Omega-3. In un mondo in cui la maggior parte delle persone consuma troppi Omega-6 contenuti negli oli vegetali raffinati, condimenti per insalate e oli raffinati, è necessario consumare più Omega-3.

Gli Omega-3 agiscono come contrappeso contro i grassi Omega-6; inoltre, sono considerati antinfiammatori, mentre gli Omega-6 sono pro-infiammatori. Consumare livelli più elevati di Omega-3 significa migliorare la propria salute mentale, abbassare i livelli di trigliceridi e contribuire ad un netto miglioramento della salute riproduttiva e della fertilità.

Aiuta a ridurre l’infiammazione

Gli Omega-3 contenuti nel pesce sono così preziosi che aiutano a controllare le condizioni infiammatorie, le quali portano all’insorgenza di numerose malattie, tra cui il cancro, l’artrite reumatoide e l’asma.

Entrambi i tipi di grassi polinsaturi svolgono un ruolo importante per la salute del corpo: contribuiscono ad equilibrare i nostri ormoni, le membrane cellulari e le risposte immunitarie.

Promuove la salute del cuore

EPA e DHA sono due acidi grassi Omega-3 che sono considerati essenziali per controllare l’infiammazione e promuovere la salute del cuore. Gli studi dimostrano che il consumo giornaliero di EPA e DHA può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache e i decessi dovuti all’ictus e infarto.

La combinazione di nutrienti presenti nei frutti di mare aiuta anche a regolare i battiti cardiaci, ridurre la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo, ridurre la formazione di coaguli di sangue e abbassare i trigliceridi.

Aiuta a proteggere contro il cancro

La ricerca dimostra che consumare più pesce e frutti di mare ad alto contenuto di Omega-3 rafforza il sistema immunitario e aiuta a combattere il cancro.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]