lavanda benefici

La lavanda è un’erba spermatofite dicotiledone originaria dell’Africa settentrionale e delle regioni montuose del Mediterraneo.

La lavanda viene anche coltivata per la produzione del suo olio essenziale, che si ricava dalla distillazione della pianta stessa.

L’olio essenziale di lavanda vanta interessanti usi cosmetici e medicinali. Per questo viene utilizzato per la produzione di fragranze e per purificare la pelle.

Scopriamo in questa guida di Marsala Oggi quali sono i principali benefici dell’olio essenziale di lavanda.

Olio di lavanda: quali sono i principali benefici?

Ecco quali sono i principali benefici dell’olio essenziale di lavanda.

Protezione antiossidante

I radicali liberi sono probabilmente il fattore di rischio più pericoloso e possono causare danni irreparabili all’organismo umano.

La risposta naturale del corpo ai danni dei radicali liberi è quella di creare enzimi antiossidanti – specialmente glutatione, catalasi e superossido dismutasi (SOD) – che impediscono di arrecare danni.

Con il passare del tempo, l’organismo può diventare carente di antiossidanti, per questo è importante prevenire consumando i cibi ricchi di vitamine e ricorrendo ai buoni rimedi della nonna.

L’olio essenziale di lavanda è un antiossidante naturale che aiuta a prevenire o invertire lo stress ossidativo.

Migliora l’umore e riduce lo stress

Negli ultimi anni, numerose ricerche scientifiche hanno validato la tesi che l’olio di lavanda consente di proteggere l’organismo dai danni neurologici (emicrania, stress, ansia e depressione)

Nel 2013, uno studio pubblicato dall’International Journal of Psychiatry in Clinical Practice ha scoperto che la somministrazione di capsule da 80 milligrammi di olio essenziale di lavanda allevia l’ansia, i disturbi del sonno e la depressione.

Guarisce ustioni e tagli

Noto da secoli per le sue proprietà antimicrobiche, l’olio essenziale di lavanda è stato usato per prevenire le infezioni e combattere i disturbi batterici e fungini.

La ricerca ha validato la tesi che l’olio di lavanda accelera la guarigione di ustioni, tagli, graffi e ferite grazie alla presenza di composti antimicrobici.

Le proprietà antimicrobiche della lavanda sono potenziate se l’olio viene miscelato con altri oli essenziali, come chiodi di garofano, cannella e olio del tea tree.

L’uso di questa miscela consente di curare le infezioni fungine e batteriche causate dalla Candida albicans e dallo Staph aureus, che portano all’insorgenza della polmonite respiratoria e alla comparsa di funghi della pelle.

Promuove la salute della pelle e dei capelli

Grazie alle sue proprietà antimicrobiche e antiossidanti, la lavanda essenziale miscelata con un olio vettore (come l’olio di cocco, di jojoba o l’olio di vinaccioli) apporta interessanti benefici sulla pelle.

L’uso di olio di lavanda consente di combattere e trattare l’afte, le reazioni allergiche, l’acne e le macchie cutanee.

Le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti aiutano ad invertire i segni dell’invecchiamento.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 1 Average: 5]