La Juventus ha esteso il suo record a sette titoli di serie A, diventando ancora una volta campione d’Italia. Questa domenica la squadra ha conquistato un pareggio 0-0 contro la Roma che è stato sufficiente a garantirle il trofeo con una partita di riserva. Nessuna squadra europea ha mai vinto così tanti titoli consecutivi, nemmeno il Real Madrid.

La Juventus campione ed il Napoli al secondo posto

Quella di ieri è stata la seconda vittoria nello stesso stadio per la Juventus, in quanto mercoledì ha sconfitto l’AC Milan 4-0 nella Coppia Italia. La squadra ha un motivo in più per festeggiare poiché il suo allenatore Massimiliano Allegri ha dichiarato che rimarrà in carica anche per la prossima stagione. Il tecnico ha vinto con la Juventus ben 4 campionati consecutivi ed è stato di recente “corteggiato” dall’Arsenal e dal Paris Saint-Germain. Ecco cosa ha affermato “Se non mi licenziano, sarò felice di rimanere alla Juventus anche l’anno prossimo”. Il Napoli ha ottenuto il secondo posto, sconfiggendo la Sampdoria 2-0. Il punti di scarto tra la Juventus ed il Napoli erano soltanto quattro. L’allenatore Massimiliano Allegri ha dichiarato “Dobbiamo congratularci con il Napoli che è riuscito a tenere il passo con una grande Juventus. Mi congratulo con i fan e con tutti coloro che lavorano per la Juve. Il merito di questa vittoria va ai giocatori perché con questi uomini è più facile raggiungere degli obiettivi importanti”.

Un campionato difficile

Un mese fa la Juventus era a sei punti davanti a tutti, ma ha accorciato il suo vantaggio nel giro di una settimana. Da quel momento, molti esperti pensavano che il Napoli di Sarri avrebbe vinto il titolo. Tuttavia la Juventus è stata in grado di mantenere la calma e di lavorare giorno per giorno sia a livello fisico sia a livello mentale. Allo stadio Olimpico di Roma, la Juventus è riuscita ad avere la meglio in poche occasioni di gioco. Le sue prospettive di vincere la partita sono diminuite quando il centrocampista Radja Nainggolan è stato espulso al 22° minuto poiché aveva accumulato 2 cartellini gialli. Nonostante il vantaggio numerico della Roma, la Juventus è riuscita comunque a spuntarla. Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha dichiarato “Dietro ai loro successi c’è una mentalità solida costruita negli anni. La Juventus è una squadra molto forte ed unita, anche nei momenti difficili. La rabbia e la voglia di vincere hanno dimostrato di avere, devono essere un esempio per tutte le squadre italiane”.